Regione Piemonte - Città Metropolitana di Torino

Servizi ai cittadini

Comunicazione Inizio Lavori Asseverata (CILA)

Scheda: Descrizione aggiornata al D.lgs 222/2016 Il D.P.R. 380/2001 ha semplificato le procedure relative alle opere manutentive di minore impatto edilizio, introducendo la comunicazione di inizio lavori asseverata (C.I.L.A) per interventi di manutenzione straordinaria che non interessano la parte strutturale dell'edificio. E' necessario rivolgersi ad un professionista (Geometra, Architetto o Ingegnere) per farsi predisporre l'asseverazione. La comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA) assolve alla mera funzione di informare l'amministrazione comunale che nel suo territorio si stanno realizzando attività di scarso impatto urbanistico-edilizio di cui tuttavia il professionista incaricato è tenuto ad attestare sotto la propria responsabilità, la conformità agli strumenti urbanistici approvati e ai regolamenti edilizi vigenti, nonchè la compatibilità con la normativa in materia sismica e con quella sul rendimento energetico in edilizia. Chi deve effettuarla? La comunicazione dovrà essere presentata tramite lo sportello telematico dal professionista incaricato dal proprietario (è necessaria la procura da presentare su appositi modelli predisposti). Se il richiedente è persona diversa dal proprietario (usufruttario, locatario, promissario, acquirente, ecc.) è necessario presentare una dichiarazione del proprietario dell'immobile con firma non autenticata e con fotocopia del documento di identità del proprietario medesimo.
Documentazione da presentare In base a quanto previsto dall'art. 46 del Regolamento Edilizio gli elaborati progettuali dovranno rispondere ai requisiti richiesti dalla Guida alla presentazione dei progetti. Nel caso di mancata conformità degli elaborati a quanto previsto dalla "Guida", si procederà alla sospensione della pratica con richiesta di integrazione o modificazione della documentazione presentata. Tempi per l'inizio dei lavori e validità del titolo I lavori possono iniziare immediatamente. I lavori devono ultimarsi entro 3 anni dalla presentazione Successivamente deve essere presentata comunicazione di ultimazione lavori a firma del solo proprietario Controlli Il Comune effettuerà il controllo della veridicità della dichiarazione presentata entro i successivi 30 giorni. Costi 60,00€ residenziale 100,00€ attività imprenditoriali, per il Comune di Borgone Susa e 25,00€ fino a due procedimenti da versarsi al S.U.A.P. Modalità di versamento dei diritti di segreteria Versamento su conto corrente postale c/c n.30798102 intestato Comune di Borgone Susa. Versamento mediante bonifico bancario IBAN IT05F0306930130100000300013. Versamento presso la tesoreria Comunale (Istituto Bancario San Paolo Via Abegg n° 11). Versamento tramite carta bancomat presso l'Ufficio Tecnico Comunale. Relativamente alla quota da versarsi al S.U.A.P mediante bonifico sul C/C bancario intestato a Unione Montana Valle Susa IBAN: IT 30 J 03069 30180 1000 0004 6024. Dove depositare la C.I.LA. (Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata) E' necessario trasmettere digitalmente la pratica utilizzando l'apposito link. Per le pratiche edilizie diverse dal residenziale e relative pertinenze la presentazione dovrà avvenire solamente in via telematica al S.U.A.P. https://www.suapdellevalli.it Varianti Nel caso si dovesse effettuare una variante alla C.I.L.A. presentata, si dovrà procedere alla presentazione di una nuova pratica di C.I.L.A.. che faccia riferimento alla data di presentazione e relativo protocollo, specificando che trattasi di opere integrative a modificazione di quelle precedentemente segnalate. Modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino E' possibile contattare il Responsabile del procedimento Geom. Fabrizio Ala Quali sono gli interventi edilizi realizzabili con C.I.L.A?
E' possibile consultare un elenco di interventi per individuare il titolo abilitativo che ne permette la realizzazione. Controlli da parte del Comune: Il Responsabile del Servizio Tecnico Comunale, ove ritenga che gli interventi edilizi previsti nella C.I.L.A. si pongano in contrasto sotto qualsivoglia profilo, è tenuto quale atto dovuto e vincolato ad esercitare, senza alcun limite temporale,i poteri inibitori nonchè repressivo-sanzionatori di cui agli art. 27 del D.P.R. 380/2001.

Regolamenti

Regolamento edilizio approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 30 del 23.10.2018
Ufficio di competenza:Sportello Unico per l'Edilizia (S.U.E.)
Allegati: Fine Lavori (comunicazione). Modello per la comunicazione da utilizzare solamente per pratiche presentate prima del 31.12.2018
Lavori in quota: modello buone pratiche
Modello di relazione tecnica linee vita